Politica sui cookie per Hatria
Questa è la Cookie Policy per Hatria, accessibile da www.hatria.info

macchine precipitose

«Il Libico»

VINCENZO TRIFONI

L’avventura coloniale e automobilistica del pilota che amava Giulianova

di Paolo Martocchia

 

112 pagine - formato 17x23 cm

Prezzo: euro 18,00

ISBN 9788832172225

 In appendice: i caduti giuliesi della Seconda Guerra Mondiale

 

Quando l’automobile, inventata da poco tempo, bussava timidamente alle porte del suo futuro, l’Abruzzo, la regione «forte e gentile», iniziò a correre a velocità forsennata. Già prima della costituzione dell’Automobile Club Abruzzo, anno 1924, i nomi di De Sterlich, Spinozzi, Ponno erano assurti agli onori delle cronache del Motorsport nazionale. Sul finire degli anni Trenta, insieme a tutta quella generazione abruzzese di piloti eroici pionieri dell’automobilismo sportivo, c’è Vincenzo Trifoni, «Il Libico» di Giulianova, che pur essendo stato protagonista assoluto in Tripolitania ed anche in Abruzzo, è caduto nell’oblio della storiografia motoristica sportiva. Nell’epoca dell’avventura coloniale in Tripolitania, storicamente conosciuta come il tentativo di recuperare «le terre abbandonate», il pilota giuliese investirà la sua vita e il suo lavoro, promuovendo una delle più grandi aziende agricole del territorio. 

Ma la passione per le macchine e per la velocità, anticipata proprio dalla conoscenza della disciplina sportiva negli anni della gioventù a Giulianova e in Abruzzo, lo porteranno a cimentarsi con personaggi che hanno fatto la storia dell’automobilismo mondiale: fra tutti, Giovanni Lurani Cernuschi. Era l’epoca in cui in Tripolitania c’erano soltanto «strade carovaniere», ma ciò non gli impedirà di percorrerle a velocità forsennata, prima con una Lancia Lambda e poi con una Alfa Romeo 6C 1500 Sport. Trifoni vincerà l’edizione 1928 del raid Tunisi - Tripoli, corsa di Regolarità di 760 chilometri; primeggerà anche nelle successive due edizioni ma, senza il supporto cronometrico, riuscirà a cogliere un secondo e un terzo posto assoluto. Tre podi in altrettante competizioni: un record. Trifoni tornava spesso a Giulianova e in Abruzzo, e quando mise il suo sigillo da pilota di «gran manico» alla prima edizione della corsa in salita Teramo - Civitella del Tronto, gli addetti ai lavori iniziarono ad accorgersi di lui. Con la prefazione del Dr. Carmine Cellinese, il presidente dell’Aci Abruzzo, e impreziosito dai dati della ricerca storica del giornalista Walter De Berardinis sui caduti giuliesi nella Seconda Guerra Mondiale, la monografia del giornalista Paolo Martocchia dedicata a Vincenzo Trifoni - con documenti ed immagini tratte da più archivi e con il supporto di una ricca emeroteca - offre l’ennesima conferma di come l’Abruzzo abbia lasciato un vissuto storico di fondamentale importanza nel settore dell’automobilismo sportivo e, più in generale, dello sviluppo storico-sociale di quella regione «forte e gentile». Prendendo esempio da quel passato glorioso, impregnato di uomini, motori, sacrifici e passione, le nuove generazioni potranno trarre spunto per una grande... ripartenza a tutta velocità! Oggi più che mai è l’obiettivo precipuo di noi tutti.

 

L'AUTORE

Paolo Martocchia (Parma 1967) è giornalista professionista e saggista, collabora per «Avvenire» e «Il Messaggero» (ed. Abruzzo). Antesignano della categoria freelance, ha firmato con i principali gruppi editoriali tra cui, per circa un decennio, con «Il Sole 24 Ore». Già docente di Storia del giornalismo presso la Scuola di eccellenza “G. Acquaviva” dell’Istituto «A. Zoli» di Atri (Te), tra le sue principali opere si ricordano: Le perle di Silvi, Marte, Colonnella (Te) 2014; (a cura di) Filippo Corridoni. Sindacalismo e Repubblica, Idrovolante, Roma 2015; Silvi. Storie di fede e di vita Hatria, Atri 2018; Macchine Precipitose. Velocità in Abruzzo da Ferrari a Trulli nel mito dell’eterna corsa in avanti (con F. Santuccione, P. Smoglica, G. D’Orazio), Bruno Nobili l’essenza del dribbling (con P. Smoglica, M. Delli Gatti) e Quando Chieti sfidava il vento (con F. Santuccione, P. Smoglica) Hatria, Atri (Te) 2019.

Per contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0
0
0
s2sdefault

PROSSIME USCITE

 Covid Rasetti

 

 

 

AMORE VISSUTO

AMORE VIAGGIATO

 

di Gabriella Serafini

e Antonio Blasiotti

 

 

 


     

Covid Rasetti

 

 

IL FRAMMENTO

SEGRETO

 

di Alberto Varani

 

 

 

 

 

 

 


 

Cerca

f t g