Politica sui cookie per Hatria
Questa è la Cookie Policy per Hatria, accessibile da www.hatria.info

macchine precipitose

ATRI E IL COVID-19

Testimonianze, fotografie e la splendida risposta del San Liberatore

di Alberto Rasetti

 

216 pagine - formato 16,5x23,5 cm

Prezzo: euro 18,00

ISBN 9788832172201

 PREFAZIONE DI UMBERTO BRACCILI

Il professor Rasetti mi chiama  e trova il cellulare occupato. Lo richiamo subito. Mi risponde una bella voce, calma, riflessiva. Mi dice” ho scritto il libro perché  tutto questo rimanga a chi arriverà dopo... la pandemia”. Non a caso il lavoro inizia con la citazione della Casa di Riposo S. Rita che se si chiama così non può che essere ubicata ad Atri. Inizia con una vittoria, il libro. Trentotto ospiti che hanno avuto amore e accortezze dirette e indirette, perché un anziano è un tesoro per tutti noi. Nessun caso in quella struttura. In altri, sparsi per l’Italia, non è successo, segno che dalle nostre parti non siamo un numero o una fattura. Il Covid 19 ci ha costretti ad  un’altra linea di confine storico.

Prima e dopo Cristo, prima e dopo la seconda guerra mondiale e oggi prima e dopo virus. Le tre foto iniziali mostrano uno scenario mai vissuto prima, Atri deserta, niente giro di Villa, niente messa nel duomo. Ho letto i racconti. Il professore  ha subito contrapposto alla felicità iniziale, il prezzo pagato per la scomparsa delle memorie storiche del paese. Massimo, papà di Antonella che racconta e Salvatore, il nonno di Luana che scrive “… lo so che non sarebbe vissuto all’infinito…” già, non c’è mai un momento per morire, soprattutto se tutto viene da qualcosa che non conoscevi. C’è Alberto Rasetti  in tutte le pagine. Non “mette bocca”.Le testimonianze seguono tutte una regola non scritta. Semplicemente il racconto, che sia un bel finale, che sia un dramma. Il libro non è suo ma per chi verrà D.C. D (dopo Covid dolore). Ti invita a sapere questa lettura perché il virus ha lasciato in ognuno di noi qualcosa di diverso, che sia stata una tragedia, una paura, un’angoscia o solo tre mesi vissuti diversamente da tutti gli altri per emergenza. Il libro gira attorno all’ospedale di Atri anzi ci entra dentro e poi torna fuori con i volontari. I medici e gli infermieri, gli eroi, che all’inizio si sono dovuti “reinventare” il mestiere. Pazienti che soffrivano, che avevano paura ma consapevoli che tutti facevano più del meglio. E poi la gentilezza. Quelle donne e quegli uomini che sembravano arrivare dal film di Stanley Kubrick, “2001, odissea nello spazio”, che offrivano solo gli occhi per un sorriso ma era un gran dono per tutti. Tutti sullo stesso piano i dipendenti del nosocomio. Da chi sanificava i locali, a chi regalava la parola giusta, con amore, in un momento che di giusto non aveva niente. Tutti dicevano che il Corona Virus ci avrebbe cambiati. Non ne sono stato mai convinto. Questo maledetto virus che ha strappato tante pagine della vita di tutti noi, ha comunque esaltato il cuore dei volontari, ha dimostrato che l’uomo è fragile e nello stesso tempo forte. Non è facile giocare a “braccio di ferro” con una cosa che nemmeno vedi. L’istituzione ha funzionato. Ricordo che il sindaco di Atri, il professor Ferretti, mi chiamava ad ogni passo in avanti del “suo” ospedale diventato “nostro”, per tutti noi In tanti  avevano “un lottatore contro il virus” tra quelle mura rimodulate per un unico scopo. L’ospedale come simbolo di unione. Alberto Rasetti, che nulla aggiunge ai racconti come un bravo giornalista di cronaca, è riuscito nel suo scopo finale.Questo periodo mi ha fatto capire un nuovo concetto che il libro del Professore ha confermato. Sia noi uomini che i microscopici virus occupano la stessa casa, la Natura del Mondo, che Dio o chi per lui ci ha regalato. Nessuno comanda su altri.

L'AUTORE

Alberto Rasetti nasce a Montefino il 26 dicembre 1944 e l’anno successivo si trasferisce in Atri con la famiglia. Consegue il diploma di geometra e la laurea in Economia e Commercio. Docente emerito di Scienze economico-aziendali, terminata l’attività libero-professionale ed abbandonati gli impegni politici ed amministrativi, si è dedicato alla riscoperta dei valori, tradizioni, storia e costumi della città che lo ospita dalla primissima infanzia ed alla quale è legato da un profondo amore filiale. Avverte la necessità di rendere merito alle indubbie bellezze e tesori che Atri possiede nella consapevolezza che tale patrimonio, peraltro apprezzato in Italia e nel mondo, viene spesso sottaciuto dagli atriani, talora inconsapevoli di ciò che hanno la fortuna di poter godere giornalmente.In questa ottica si inquadrano, oltre al presente volume, anche i quattro che lo precedono e, precisamente, “Ricette antiche della cucina atriana” edito nel luglio 2016, “Il monastero di Santa Chiara di Atri e i suoi segreti” edito nel luglio 2017, “Passeggiando tra i calanchi e le fontane archeologiche” edito nel luglio 2018, “I fuochi rituali in Abruzzo” edito nel luglio 2019.

0
0
0
s2sdefault

PROSSIME USCITE

 Covid Rasetti

 

 

 

AMORE VISSUTO

AMORE VIAGGIATO

 

di Gabriella Serafini

e Antonio Blasiotti

 

 

 


     

Covid Rasetti

 

 

IL FRAMMENTO

SEGRETO

 

di Alberto Varani

 

 

 

 

 

 

 


 

Cerca

f t g