Politica sui cookie per Hatria
Questa è la Cookie Policy per Hatria, accessibile da www.hatria.info

Storie di vita Angelozzi

Storie di Vita

di Claudio Angelozzi

PERCHÉ QUESTO LIBRO
Ho scoperto il valore terapeutico della scrittura.La scrittura riempie quella sensazione di caducità degli avvenimenti e dei pensieri, quel senso di vuoto e di inadeguato. Essa rende duraturo ed appagante tutto quello che appare volatile, gassoso, impalpabile e soprattutto fuggevole.Un esercizio utilissimo per placare ed incanalare la rabbia, a placare l’ansia e il risentimento che sono diventati pane quotidiano e nutrimento volgare. 

Provate a raccontare, a scrivere le emozioni e le sensazioni di vario tipo, (pubblicando o meno, non ha importanza), vedrete che l’esercizio di introspezione e poi di ricerca delle parole adatte ad esprimerle, porterà giovamento all’umore e alla voglia di esserci. A proposito della scrittura mi piace raccontare un aneddoto molto noto in Atri: Il Prof. Luigi Illuminati, della cui arguzia e tranciante ironia se ne raccontano delle belle, rispondendo alla domanda se avesse letto un libro di un concittadino e cosa ne pensasse, rispose: “Possiamo essere contenti, immagina se avesse preso un mitra e si fosse messo a sparare”.Possiamo, quindi ironicamente pensare, con questa iniziativa, di non aver fatto nessun danno.Ho diviso il libro in due parti, la prima con vere e proprie storie di vita e testimonianze di impegno politico, la seconda una raccolta- miscellanea di interventi pubblicati sul mio Blog e su Facebook su vari argomenti. 

Claudio Angelozzi

 

176 pagine in carta patinata - Formato cm. 16x23

Il ibro può essere richiesto direttamente all'autore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

BREVI NOTIZIE SULL’AUTORE
CLAUDIO ANGELOZZI, nasce ad Atri, nel rione di Capo d’Atri nel 1945, figlio di Fernando, noto barbiere esercente in P/za del Duomo e di Maria Fedri ultima discendente dei Fedri, famosa famiglia di costruttori di pregiati organi antichi.Trascorre la giovinezza in paese e consegue il Diploma di Geometra a Pescara. Nel 1969 lavora presso una multinazionale a Milano, torna ad Atri e, seguendo il suo impegno civile e politico, viene eletto consigliere comunale in una lista PCI-PSIUP. Nel 1971 lavora come Geometra in una impresa edile di Roseto degli Abruzzi e nel 1972 sposa Adelia Della Torre, trasferendosi definitivamente ed iniziando poi l’attività di libero professionista.Nel 1974 viene eletto consigliere comunale e resterà in Consiglio ininterrottamente fino al 1994, ricoprendo gli incarichi di Capogruppo, V. Sindaco e Sindaco di Roseto nel 1988. È stato anche amministratore dell’ATER di Teramo.Si è dedicato per parecchi anni alla ricerca storica delle opere dei propri antenati Fedri, grandi organari per tre secoli di cui si era persa la memoria, ispirando il volume: “Organari abruzzesi del ‘700” Le celesti armonie di Adriano Fedri, scritto dal prof. Giovanni Di Leonardo.

0
0
0
s2sdefault

PROSSIME USCITE

 Covid Rasetti

 

 

 

AMORE VISSUTO

AMORE VIAGGIATO

 

di Gabriella Serafini

e Antonio Blasiotti

 

 

 


     

Covid Rasetti

 

 

IL FRAMMENTO

SEGRETO

 

di Alberto Varani

 

 

 

 

 

 

 


 

Cerca

f t g