Politica sui cookie per Hatria
Questa è la Cookie Policy per Hatria, accessibile da www.hatria.info

il mare di silvi scordellaIl mare di Silvi e gli oceani dei suoi pescatori

di Vittorio Scordella

 

 

480 pagine 

Formato cm. 17x24

Il libro può essere richiesto direttamente all'autore

 

Un saluto dall’autore


    Cari Amici, attraverso la presentazione dei miei volumi sulla Storia della Marineria Silvarola, con alcuni accenni storici sulla nostra Silvi, ritorno a dialogare con Voi in occasione della presentazione del mio nuovo libro. Con questo mio terzo volume, mi sono riproposto di portare a termine una storia iniziata dieci anni fa… quando avevo un Sogno! Molti ben sanno che nei miei libri si parla di Mare, Pescatori, Gente della nostra Silvi, alcuni accenni della sua Storia e della nostra evoluzione attraverso la nostra vita. In questa nuova storia ci fa compagnia un sogno nato in un fanciullo di questo territorio, figlio di pescatori con un mare sempre presente nei suoi occhi… Quel mare azzurro, calmo e ammaliatore con le sue infinite brillanti stelline che una volta entrati nel suo cuore lo hanno imprigionato, legandolo ai suoi irresistibili desideri vanitosi per farsi conoscere meglio.

Il fanciullo diventa ragazzo cresciuto con la sua Silvi e insieme intraprendono un viaggio meraviglioso, forse con qualche sbaglio da parte di entrambi, ma sempre complici nel cuore, non potendo far meno l’uno dell’altro dopo che il destino lì aveva uniti tramite un fato ancestrale. Il ragazzo diventa grande e, con il sogno portato a termine e grato di quanto ricevuto, è spinto nel raccontarla a quelli che, pur con direzione differente alla sua, sono arrivati insieme alla fine dell’avventura. Ora che siamo noi il “sapere del dire”,  il nostro orgoglio e la nostra gelosia, non siano mai di ostacolo nell’esprimere la gratitudine e la riconoscenza alla vita. Quel ragazzo, divenuto adulto, a sessantacinque anni si è fermato dal navigare. Ed anche se ha portato a termine il suo sogno, la nostalgia lo ha costretto a ricordare. Così, superando riservatezze e gelosie, inizia a raccontare quelle avventure di vita che non si possono dimenticare… Come quando la curiosità sprona il sapere ed ero io a domandare… Per questo, un giorno, ho preso la penna e mi son fermato solo quando non avevo più altro da dire. Ora solo un desiderio attendo dopo tanto ricordare: che qualcuno prenda il timone ed aggiunga la sua avventura dimostrando che il “Sogno non ha mai finito di vagare! Così come il sole con i suoi bagliori sul mare. Nel 2009 uscì il mio primo volume di questa lunga storia intitolato: “La Foglia e lu Marusce”.  Anche in questo libro si parla di Mare, di Pescatori e Naviganti e della nostra Silvi che, dopo averci accolto come luogo natio, ha percorso insieme a noi questo lungo viaggio, diventando grandi entrambi. In questo primo percorso, ci accompagna la curiosità di un fanciullo che correndo e curiosando, inizia a conoscere Silvi attraverso i suoi giochi ed altro. Quel fanciullo, divenuto ragazzo, sostituisce ai giochi un sogno: diventare Pescatore come suo padre. Infine, pur non avendo finito di imparare, divenuto Pescatore, si ritrova ad essere Motorista... Quando le paranze di Silvi  nel 1953, ammainate nel silenzio le nostalgiche vele, danno la consegna storica della pesca agli irriverenti e rumorosi Motori..  Nel 2014 uscì il secondo volume dal titolo: “La Foglia racconta”. Il Pescatore - Motorista, oramai adulto, scopre il mondo con le sue bellezze e le emozionanti avventure ma non dimentica la sua Silvi e le nuove generazioni che gli fanno compagnia. Per questo, con devozione, si riporta (quasi) tutte le famiglie dei Pescatori, dall’inizio del 1800 fino ai nostri giorni. In questo nuovo volume, racconto alcune esperienze avute nel mare e della nostra Silvi con le sue genti, con i colleghi e con quelli che ci hanno preceduto; ricordo le loro gesta eroiche o quelle fatte di sacrifici ma, in entrambi i casi, sempre con quello spirito di orgoglio nell’aver portato a termine la loro missione… Ricordo alcune avventure avvenute in tutti gli oceani del mondo prefiggendomi di far conoscere anche le realtà di vita, fra bellezze, sacrifici e sospiri… Fra un ricordo e l’altro, anche la nostra Silvi ci mostra le sue evoluzioni, senza mai dimenticare di mostrarci le sue Perle migliori.  Ecco l’anno corrente: 2018. Mi accingo con umiltà ed un pizzico di orgoglio a chiudere la mia Storia sui Pescatori - Naviganti della nostra Silvi, dall’inizio del 1900 fino ai nostri tempi prossimi al 2020 presentando l’ultimo volume, dal titolo: “Il Mare di Silvi e gli Oceani dei suoi Pescatori”. Oramai quel fanciullo e tutti gli amici e coetanei, sono diventati grandi... adulti ed alcuni purtroppo ci hanno lasciato… In questo ultimo volume, concludo la nostra storia, pescando  in quasi tutti i mari del mondo. Ma vi riporto anche quelle vicissitudine ed avventure, che si affrontarono dall’inizio del 1900 ai nostri giorni. Riporto a inizio volume, alcuni piccoli episodi già presentati nei precedenti libri con lo scopo di non far dimenticare quel sogno di un ragazzo che è rimasto tale! Ma anche la Curiosità dentro quel Sogno…
Perché Silvi, perché Pescatore?Dire Silvi è dire Mare.Dire mare per i Silvaroli è dire Pescatori.Dire Pescatori è tempesta, è coraggio, è sacrificio, è vento che ti urla, è onda che ti culla, è un sogno… è libertà!

Un saluto da Vittorio Scordella

0
0
0
s2sdefault

Cerca

f t g